News

Contratti a termine: la fine del periodo transitorio

Termina oggi la fase transitoria prevista dalla legge n. 96/2018 di conversione del d.l. n. 87/2018.

A partire dal 1° novembre 2018 occorrerà applicare la disciplina limitativa introdotta dal c.d. Decreto Dignità anche alle proroghe e ai rinnovi contrattuali relativi ai rapporti a tempo determinato instaurati secondo il “vecchio” regime.

La durata massima del rapporto non potrà pertanto superare i ventiquattro mesi.

Inoltre, occorrerà indicare le condizioni di cui all’art. 19, comma 1, d.lgs. n. 81/2015 in caso di:

  • rinnovo contrattuale
  • proroga del medesimo rapporto, quando il termine complessivo ecceda i dodici mesi.

Infine, il termine del contratto potrà essere prorogato per un massimo di quattro volte nell’arco di ventiquattro mesi a prescindere dal numero di contratti.

Hai trovato interessante questo articolo?
L'iscrizione alla newsletter è completamente gratuita e consente agli iscritti di ricevere e-mail contenenti informazioni, approfondimenti e notizie relative al diritto del lavoro direttamente dallo Studio Legale Albi.